Gestire lo stress

Gli obiettivi che ci si prefigge di raggiungere sono:

In questa fase si insegna come conoscere il proprio grado di contrazione e di decontrazione dei muscoli, sviluppando le tecniche di rilassamento guidato.Al rilassamento muscolare si associa in breve anche quello mentale che regola lo stato di quiete, di calma e di sicurezza.
Il rilassamento ha lo specifico scopo di ottenere, in modo automatico ed immediato, la capacità di sfruttare al meglio le energie corporee, di recuperare più in fretta, di tutelarsi dalle controindicazioni dello stress che spesso si scaricano attraverso malesseri muscolari o incapacità di riposare prima di una competizione.
Altro argomento della prima fase è quello di controllare le proprie emozioni e il proprio pensiero, fonti di perdita di energia.

TEMI TRATTATI

  • Trasformare lo stress e l’ansia da prestazione in risorsa
  • Cosa significa rilassarsi
  • Agganci mentali ed automatismi
  • Recuperare le energie
  • Le più recenti tecniche di rilassamento
  • Rilassamento muscolare
  • Rilassamento mentale e concentrazione pregara
  • Gestione delle emozioni sgradite

Capacità di realizzare un atteggiamento vincente

In questa fase la preparazione mentale viene focalizzata sulla competizione.
Le tecniche vengono orientate al miglioramento dell’atteggiamento mentale e dei pensieri che ostacolano o favoriscono la prestazione.
Inoltre si impara ad essere maggiormente attrezzati per affrontare ogni possibile situazione creando condizioni mentali ottimali. Lo strumento basilare è la visualizzazione, creata secondo tecniche opportune, che permette di attivare processi mentali vincenti.

TEMI TRATTATI

  • La scoperta dei propri punti deboli e le tecniche per trasformarli in talenti
  • Perché le memorie negative influiscono nella prestazione
  • La mente, i suoi segreti e le tecniche per migliorarsi (immagine mentale, visualizzazione e percezione)
  • Come allontanare i dubbi e mantenere l’attenzione sulla prestazione
  • Il potere dell’immaginazione e dell’atteggiamento mentale
  • La percezione come attivazione chimica dei processi di miglioramento
  • Engrammi mentali, abitudini e circuiti cerebrali: come attivare una esperienza virtuale di percezione positiva per agire secondo schemi e programmi funzionalia
  • Paura di perdere, paura di vincere

Capacità di motivazione e auto-motivazione

L’obiettivo di queste tecniche è quello di aiutare ogni atleta a realizzare da solo, dopo un periodo di allenamento guidato, immagini che attraverso la loro somatizzazione si trasformino in realtà oggettiva permettendo all’allenatore di guidare meglio ogni atleta a rincorrere il successo con grinta e senza arrendersi mai.

TEMI TRATTATI

  • Le tecniche che migliorano l’auto-stima e la sicurezza
  • Esercizi di rafforzamento della personalità
  • Costruire una mentalità vincente