Neuroleadership

19 aprile 2018


Una nuova epidemia si sta abbattendo su tutti noi:
un costante aumento del volume di lavoro e del senso di sovraccarico.

Mentre leggete questa proposta, con molta probabilità il vostro cervello comincerà a mandarvi messaggi che vi distrarranno.

“Avrò ricevuto nuove mail?”
“Cosa staranno dicendo i miei clienti sui social? Vado a controllare!”
“Ah, sì, devo finire anche quel report , meglio che mi sbrighi…”

State ancora leggendo? Beh congratulazioni! Siete stati in grado di vincere uno dei mali più insidiosi e dannosi per la produttività che gli imprenditori e i manager di oggi devono affrontare:

il sovraccarico cognitivo.

Chi si trova a gestire un’ azienda, un’ attività, un ufficio, un reparto, è sottoposto a una crescente pressione causata da un’ accelerazione della complessità dei sistemi in cui deve muoversi.

Per affrontare le sfide quotidiane, c’ è bisogno di scoprire e sviluppare nuovi sistemi che aiutino la performance mentale, con un approccio brain-smart

La NeuroLeadership è un nuovo campo di studio che permette di comprendere come le neuroscienze possono essere utilizzate per migliorare la leadership.

Conoscere il funzionamento del cervello ti consente di utilizzare al meglio le tue risorse mentali per:

  • prendere decisioni e risolvere problemi;
  • regolare le tue emozioni e quelle del tuo team;
  • collaborare e influenzare gli altri;
  • facilitare il cambiamento.

Durante il percorso formativo si alterneranno approfondimenti sui meccanismi cerebrali sottostanti al pensiero e alle emozioni del leader con riflessioni, traduzioni, esperienze del leader al lavoro.

DETTAGLI CORSO

Contenuti

Prendere decisioni e risolvere problemi

  • Principi organizzativi del cervello La razionalità è sopravvalutata
  • Il palcoscenico è piccolo: i limiti della memoria di lavoro
  • Chi va in scena: attenzione selettiva e multitasking
  • Processo di problem solving

Regolare le proprie emozioni e quelle degli altri

  • Neuroscienza delle emozioni Consapevolezza di sé: il timone interiore
  • Contagio emotivo e leadership

Collaborare e influenzare gli altri

  • Trasformare i nemici in amici
  • Il modello SCARF

Facilitare il cambiamento

  • Il guaio dei feedback
  • Facilitare la creazione di nuove connessioni
  • La ruota del cambiamento
  • L’area di comfort: come espanderla?

Data:

19 Aprile 2018

Luogo:

Ferrara

Trainer:

FRANCESCA GAZZOLA
Dopo la laurea in psicologia del lavoro e delle organizzazioni, ha cominciato a lavorare nella sede formativa dell’Associazione Industriali di Treviso dove ha imparato a costruire progetti formativi, dai più semplici ai più complessi, curando le relazioni con imprenditori, docenti, partner istituzionali ed enti finanziatori. Una palestra molto utile per la nascita di quella che quindici anni dopo sarebbe stata la sua prima impresa “La Grande Differenza”, una società di formazione e consulenza di direzione di cui è fondatore e amministratore.

Per otto anni si è occupata di marketing, prima in Unindustria Treviso come coordinatore per lo sviluppo associativo, poi in uno studio legale e commercialistico, come responsabile marketing e comunicazione. Si è divertita a elaborare piani marketing, analizzare il mercato potenziale, promuovere servizi ed eccellenze, organizzare eventi, curare i rapporti con i media (giornali e reti televisive), guidare le persone a lei affidate per raggiungere obiettivi ogni anno più sfidanti.

L’idea e la possibilità di creare una business academy con una grande azienda è stata “la scusa” per cominciare un’attività imprenditoriale, a lungo sognata e desiderata. Da lì le opportunità si sono moltiplicate e avviare nuovi progetti è diventata una passione, passione che dal 2017 è diventata una nuova impresa: DRIIN, società di consulenza di marketing e sviluppo del business.