Linea, in campo anche lo psicologo

Contro l'ansia da "prova costume"

Il tempo ancora non è clemente, ma non manca chi affronta il problema in modo “tattico” e si muove con grande anticipo: la “prova costume” non è poi così lontana. A maggior ragione se abbiamo in programma una vacanzina di primavera in qualche luogo esotico. Eccoci allora alle prese con l’ansia di mettere in mostra il corpo: per molti è un vero incubo, tanto che, oltre a dieta, palestra e massaggi, c’è chi non esita a rivolgersi anche allo psicologo.

Sono soprattutto le donne a temere il momento di indossare costumi da bagno e abiti succinti: otto italiane su dieci sono impegnate nella lotta alla cellulite, da combattere a colpi di creme, diete, fanghi, macchinari, massaggi. Ma non solo. Tra le armi per migliorare il proprio aspetto e piacersi di più conquista un ruolo di notevole importanza anche lo psicologo: grazie al suo aiuto è più facile cercare una ‘bellezza sana’. Insomma, accanto al personal trainer, incaricato di aiutarci a percorrere la via più adatta per migliorare sul lato fisico, si aggiunge, infatti, quella del professionista che aiuti “a lavorare per il miglioramento del proprio aspetto senza per questo volersi trasformare totalmente o essere ossessionati dal modelli di bellezza preconfezionati”.

La pensa così Leonardo Milani, psicologo del benessere e mental trainer della pattuglia acrobatica Frecce Tricolori. “Bisogna puntare ad una cultura del corpo che guardi alla salute, con la scelta di cibi e stili di vita più adatti per avere un equilibrio fisico e un aspetto gradevole” Un corpo bello, spiega lo specialista, non è un fisico senza rughe o anoressico, ma un corpo sano, consapevole e che lavora per migliorarsi senza cedere alla lusinga di soluzioni facili, come le pillole per dimagrire o interventi chirurgici facili.

Aggiunge ancora Milani: “Se mi voglio bene posso aumentare il mio fascino, la mia consapevolezza. E ciò si vede nei linguaggi del corpo e nell’aspetto fisico”. E’ di questa opinione anche il chirurgo plastico Maurizio Valeriani, convinto che i migliori alleati di bellezza siano un rapporto equilibrato con il proprio corpo e il fatto di imparare a piacersi. Tutto questo ha anche una ragione scientifica: “Lo stress ? spiega Valeriani  – fa male anche all’estetica: aumenta infatti il cortisolo che, tra l’altro, fa aumentare la cellulite”.

Insomma, sottolinea Valeriani, contro chili di troppo e cellulite, il punto di partenza imprescindibile sta negli stili di vita sani a partire da alimentazione equilibrata, giusta attività fisica, rinuncia al fumo, attenzione alla cura del corpo senza ossessioni. Quando questo non basta, però, aggiunge il chirurgo plastico, sono molte le soluzioni disponibili, dagli integratori alimentari, fino alle creme e alle macchine. con forme di cura che possono aiutare a risolvere gli inestetismi che consideriamo inaccettabili.

Articolo tratto dal sito TGCOM24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.